Fermenti lattici per cani: come utilizzarli

Cosa succede quando i nostri amici a 4 zampe vivono dei momenti di irregolarità intestinale? Che diventa opportuno assumere dei fermenti lattici per cani. Alla base del problema che questi prodotti risolvono, quasi sempre, c’è l’intolleranza a uno specifico alimento. Oltre al ricorso ai fermenti lattici, si consiglia la cessazione della somministrazione e la successiva reidratazione del cane.

L’utilità dei fermenti lattici non si ferma solo all’aspetto appena citato. Da ricordare, infatti, è la loro efficacia anche in caso di dermatiti, celiachiosi e problematiche relative alle vie respiratorie alte.

Fermenti lattici per cani per diarrea: tipologie e come utilizzarli

Fermenti lattici per cani per diarrea

Fermenti lattici per cani per diarrea

Entrando nel merito dei fermenti lattici  per cani, ricordo innanzitutto che si tratta di micorganismi fondamentali per i processi vitali dell’organismo dei nostri amici. Come ben si sa, sono molto efficaci anche sull’uomo.
A tal proposito, ci si chiede spesso per quale motivo è necessario ricorrere a fermenti lattici specifici per cani. Quelli per l’uomo non vanno bene? Non sono pericolosi, ma non bastano, per il semplice motivo che non sono studiati in maniera specifica per l’organismo dei nostri amici a 4 zampe.

Quali sono le caratteristiche che devono avere per essere efficaci? Prima di tutto, è necessario che siano privi di organismi patogeni. I fermenti lattici per cani, inoltre, devono essere adatti al loro grado di acidità gastrica.

I fermenti lattici per cani possono essere utilizzati sia a scopo curativo, sia con obiettivi preventivi. Le controindicazioni alla loro assunzione sono l’età inferiori ai 4 mesi e le pareti intestinali compromesse. I fermenti lattici andrebbero evitati anche in caso di immunodepressione.

Fermento lattico Florentero

Florentero

Florentero

Tra i fermenti lattici per cani più diffusi è senza dubbio possibile ricordare quelli della Florentero. Il loro scopo principale è quello di ripristinare la corretta funzionalità della flora intestinale. Tra le indicazioni bisogna includere la diarrea, così come i disturbi della motilità intestinale e lo stress legato alla dieta.

I fermenti lattici Florentero sono commercializzati in compresse. Ogni confezione, contiene 30 compresse. Il prodotto costa 14 euro. La terapia media dura dai 7 ai 10 giorni.

Fermenti lattici cane Enteromicro

Enteromicro

Enteromicro

Molto diffusi sono anche i fermenti lattici per cani Enteromicro. Benefici per via della presenza di lactobacilli micro-incapsulati, costano 20 euro a confezione. Ciascuna, contiene 32 compresse. Sono perfetti per regolare la funzionalità intestinale. Questo è possibile grazie alla presenza di oligo-saccaridi che vengono ottenuti grazie a uno specifico processo enzimatico.

Actinorm Plus

Tra le opzioni di fermenti lattici per cani, è possibile includere anche Actinorm Plus. In questo caso, abbiamo a che fare con un prodotto in grado di normalizzare l’attività intestinale, ma anche la funzionalità epatica. Commercializzato in confezioni da 60 e 90 compresse, ha un costo compreso tra i 15 e i 25 euro.

Fermenti lattici per cani in bustina

Molto comodi sono i fermenti lattici per cani in bustine. Celebre tra le varie alternative è la marca Purina. Questo brand, commercializza integratori alimentari che devono essere mescolati al cibo normale del cane. Il dosaggio consigliato prevede una bustina al giorno, da somministrare per massimo 30 giorni o fino a quando non scompare il sintomo.

Concludiamo facendo cenno anche a Normalia, fermenti lattici per cani ideali in caso di eccessiva attività della mucosa, e a Enterofilus. Quest’ultimo, è particolarmente adatto ai cani che hanno problemi a digerire gli alimenti quotidiani.

Dove comprare i fermenti lattici per cani

I fermenti lattici per cani possono essere comprati in pochi click online. Da ricordare, però, è di contattare il veterinario di fiducia per farsi consigliare la formulazione più adatta al prorio amico a 4 zampe.

Leggi altri articoli scegliendo tra di questi qui sotto oppure scarica la nostra guida gratuita che ti aiuterà se hai un cane che tira al guinzaglio.

Leave a Reply