Pastore tibetano

Pastore tibetano

Pastore tibetano

Pastore tibetano

La storia del Tibetan Mastiff  (pastore o mastino tibetano) è circondata da un alone di leggenda abbastanza raro da riscontrare in una razza canina.
Citato da Aristotele, che riteneva il Pastore tibetano fosse frutto di un’incrocio fra cani e tigri, descritto da Marco Polo nel Milione, ricordato dagli esploratori inglesi, i quali nell’800 ne portarono alcuni esemplari in Europa.
Per molti tempo si è pensato che il mastino tibetano fosse il progenitore dei molossidi, ma studi più recenti propendono per lo smantellamento di questa ipotesi poiché cani di taglia molto grande si sarebbero sviluppati contemporaneamente in diverse parti del mondo: in Tibet, grazie all’isolamento, la razza a conservato meglio certe caratteristiche.
Furono allevati dai pastori nomadi dell’Asia minore e venivano utilizzati per fare la guardia alle greggi e alle tende: li chiamavano Do-Khyi (cani legati).

Erano considerati cani aggressivi e molto feroci, ma visto le condizioni di vita a cui erano sottoposti, era normale la loro aggressività.
La rarità del soggetto, ha creato la leggenda attorno a questo animale dalle dimensioni considerevoli.
L’interesse per la razza ha una forte ripresa, fuori dai confini tibetani, nel 1933.
Nel 1969 si avvia un allevamento in America, grazie ad una coppia di cani regalata al presidente Eisenhower.
In Europa, l’interesse per questa razza, incominciò nel 1972 con l’importazione di alcuni elementi in Svizzera.
L’allevamento vero e proprio, però, non decollerà mai poiché la femmina (come la lupa) va in calore una sola volta all’anno e, per fortuna o sfortuna, non può mettere al mondo molti cuccioli.

Carattere e comportamento del pastore tibetano

Il mastino tibetano è molto equilibrato, ma la sua origine di cane da guardia gli ha donato un carattere deciso, indipendente e non molto incline a obbedire ciecamente.
Non è una razza aggressiva, ma diffidente e un po’ scontrosa.
Fin da piccoli hanno bisogno, di capire chi è il capo branco, nel vero senso della parola, senza nessun genere di forza, ma dimostrandogli che siete più abili, intelligenti o esperti per guidare il gruppo.
Con le femmine il discorso è più affrontabile, i maschi, invece, in particolare in giovane età, possiedono l’ innato desiderio della sfida con il capo branco.
Sono animali che devono imparare a fidarsi hanno bisogno di una persona ferma nei suoi propositi ma dolce.

Caratteristiche fisiche del pastore tibetano

Per valutare l’aspetto di un futuro Tibetan Mastiff bisogna scegliere un cucciolo che abbia la testa massiccia, labbra quadrate, cranio largo e muso corto.
Le orecchie attaccate appena sopra gli occhi gli forniranno la tipica espressione “asiatica”.
Gli occhi a forma di triangolo rovesciato, dovrebbero essere piccolini e il più scuro possibile.
La coda dev’essere, fin da piccolo, arrotolata sulla schiena poiché si ritiene che questo sia presagio di portamento corretto da adulto.
I colori del mantello possono essere nero o blu, nero o blu focato e gold.
Da adulto, un soggetto imponente maschio, dovrebbe essere alto 66 cm al garrese con una folta criniera (che ricorda il suo aspetto leonino).
L’ossatura forte, la muscolatura sviluppata nella parte anteriore, lo sguardo severo completano la descrizione di un elemento ben strutturato.

Pastore tibetano: problemi di salute più diffusi

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale per la salute del pastore tibetano, in particolar modo quando è piccolo.
Fino ai 18 mesi dev’essere alimentato con poche proteine e calcio poiché questi componenti possono ispessire l’apparato osseo e cartilagineo, bloccando la crescita.
Lo sviluppo strutturale di questo cane dev’essere lento e costante proprio tenendo presente la sua taglia enorme.
Una crescita veloce, infatti, comprometterebbe il sistema scheletrico-muscolare.
Nel mastino tibetano è stata riscontrata una malattia ereditaria: neuropatia ipertrofica.
Si manifesta con incapacità di camminare, rallentamento dei riflessi e forte debolezza: i sintomi si manifestano attorno alla decima settimana di vita del cucciolo.

Per il resto è un cane forte che non ha particolari problematiche di salute.

Pastore tibetano prezzo

Quale è il prezzo di un pastore tibetano?

Leggi altri articoli scegliendo tra di questi qui sotto oppure scarica la nostra guida gratuita che ti aiuterà se hai un cane che tira al guinzaglio.

Leave a Reply