Parassiti intestinali nel cane cosa sono, dieta, cause e rimedi

Cosa sono i parassiti intestinali?vermi nel cane sono dei parassiti intestinali detti anche endoparassiti perché nello specifico vivono e si riproducono nell’apparato digerente del cane vengono poi eliminati con le feci. Una volta esternamente possono trovare un altro ospite  da cui trarre nutrimento e la protezione necessari per la loro riproduzione.

L’ospite purtroppo è nella maggior parte dei casi il nostro animale da compagnia che interagisce con l’ambiente tramite l’olfatto, leccando in giro e mangiando in giro quello che trova anche per quanto si possa stare attenti che non ingerisca nulla durante la passeggiata.
Alcuni parassiti intestinali hanno poi necessità di un ospite intermedio che possono essere pulci o pidocchi e il cane leccandosi le introduce nel proprio apparato digerente infestandosi così da solo dai vermi.

Sintomi di parassiti intestinali nel cane e vermi

Parassiti intestinali nel cane

Parassiti intestinali nel cane

I sintomi che possono far pensare alla presenza di vermi intestinali sono:

  • diarrea a volte anche con sangue
  • vomito
  • inappetenza
  • pancia gonfia
  • vermi nei pressi dell’ano e nelle feci (importante controllare sempre le feci del cane), in questo caso il cane potrebbe grattarsi proprio in quella zona
  • alito cattivo spesso simile all’odore dell’aglio
  • lesioni cutanee
  • dimagrimento veloce

Sintomi meno identificabile è anche l’opacità della pelliccia del nostro amico e nel caso ci sembri sia meno socievole del solito.

I sintomi variano in base all’età del cane e alla tipologia del parassita e in alcuni il decorso potrebbe essere asintomatico o comunque con presenza non nettamente visibile di cambiamenti nel comportamento del cane.

Controlli periodici dal veterinario ed eventuali esami delle feci sono per questo molto importanti per identificare presenza di microbatteri e parassiti e riportare l’animale in condizioni di salute quanto prima.

Tipologia di Parassiti Intestinali nel cane

Coccidi

I coccidi sono parassiti intestinali microscopici che possono infestare sia cane che gatto e costituiscono un problema soprattutto nei cuccioli e nei gattini. Dall’intestino dell’animale infestato, i coccidi attraverso le feci passano nell’ambiente, dove divengono infestanti dopo alcuni giorni.

Giardia

Protozoo che vive nell’intestino di cane e gatto, è  di tipo unicellulare a la malattia è chiamata giardiasi. Un’ infezione piuttosto comune che l’animale contrae ingerendo la forma cistica del parassita.  Attraverso le feci, Giardia può contaminare l’ambiente e l’acqua infettare altri animali e l’uomo.

Ascaridi 

Gli ascaridi sono un tipo di vermi tondi anch’essi comuni nel cane e nel gatto, sono lunghi e vivono nell’intestino dove producono uova che vengono eliminate con le feci.

Inoltre le larbe di questi vermi possono migrare all’interno dell’organismo animale e nella femmina gravida, attraversare la placenta e raggiungere le mammelle. Possono così infestare direttamente il feto e alla nascita il cucciolo sarà già affetto dai parassiti oppure si infetterà con l’allattamento.

Tenia

La tenia sono dei vermi piatti o cestodi detti tenie per la presenza massiccia.

I cestodi del cane e del gatto non si trasmettono direttamente da un animale all’altro ma hanno tutti un ospite intermedio come le pulci o i ruminanti. Vivono nell’intestino del cane e del gatto e sono formate da una testa, un collo e una catena di segmenti, detti proglottidi.  La testa possiede uncini che permettono al parassita di agganciarsi alla parete intestinale dell’ospite.

Ancilostomi

Gli Ancilostomi sono vermi uncinati appartenenti alla famiglia dei nematodi (vermi tondi). Sono di piccole dimensioni (1-2 cm) ma possono indurre condizioni patologiche piuttosto serie.

L’infestazione avviene per via orale con ingestione delle larve che si schiudono dalle uova emesse con le feci.

Tricocefali

I tricocefali sono appartengono anch’essi alla famiglia dei nematodi, lunghi circa 5-7 cm, sono piuttosto comuni e possono colpire cani di tutte le età, soprattutto i cani che sostano presso i canili.

Si trasmettono tramite l’ingestione di uova espulse con le feci da un cane infestato e presenti nell’ambiente, dove resistono per mesi o anni. I parassiti adulti si localizzano soprattutto nel grosso intestino e nel cieco.

Parassiti intestinali nel cane: rimedi e prevenzione

In caso di vermi nel cane non sempre sono visibili a occhio nudo come gli ascaridi a la tenia ma ci sono anche quelli unicellulari come i coccidi che sono impossibili da notare.

Se il cane non sta bene o presenta qualcuno dei sintomi sopra descritti se non siamo in grado di stabilire se ci sia o no presenza di vermi è necessario rivolgersi al veterinario per intervenire subito sui sintomi e utilizzare la terapia più adeguata.

Il veterinario potrà prescrivere dei vermifughi efficaci come il Drontal Cani (in commercio anche con diversi aromi) che combatte diversi tipi di vermi intestinali.

Verranno consigliati anche  medicinali utili al recupero della flora intestinale, in quanto i parassiti se sostano a lungo nel tratto intestinale distruggono anche la flora batterica “buona”.

Il dosaggio del medicinale sarà stabilita dal veterinario in quanto varia a seconda dell’età e del peso dell’animale.

Evitare di ricorrere ai farmaci è sempre meglio, perciò è consigliato sottoporre il cane già dalle prime settimane di vita a una profilassi che lo protegga dai parassiti intestinali.

Proseguire poi con costanza portandolo a dei controlli e a delle visite annuali.

Leggi altri articoli scegliendo tra di questi qui sotto oppure scarica la nostra guida gratuita che ti aiuterà se hai un cane che tira al guinzaglio.

Leave a Reply