Coprofagia cane: perchè mangia le feci?

Coprofagia cane: il tuo cane mangia la cacca? Cosa fare?

I cani mangiano la cacca, non c’è dubbio i nostri amici a quattro zampe amano mangiare le feci proprie e degli cani. Il mangiare cani proprie o di altri cani si chiama coprofagia.

Ma non sono solo i cani a mangiare la cacca. La coprofagia è un atteggiamento molto comune nell’ambiente animale. I motivi che portano un cane a mangiare feci sono però ancora incomprensibili: noia, fame, gioco, sono tutte ipotesi che non sono state convalidate dagli esperti ma che comunque possono considerarsi non sempre così azzardate.

Coprofagia cane

Coprofagia cane

Il termine coprofagia ha origine dal grego: copros indica le feci mentre phagein è la parola che significa cibarsi, mangiare. Letteralmente significa, appunto, mangiare le feci il che significa che non si tratta di un comportamento anormale ma piuttosto comune che, se non trattato in modo adeguato, può diventare abitudinario con tutte le conseguenze del caso.

Ciò che è pericoloso è il fatto che molti cani non si limitano a mangiare le proprie feci o quelle dei loro simili, ma puntino anche quelle di altre specie, come gatti, cavalli e mucche. Ma perché?

Che cosa scatena la coprofagia nel cane? Perché un cane mangia feci?

Ci sono almeno delle ipotesi plausibili che possiamo tenere in considerazione sul cane che mangia la cacca?

In primis dobbiamo ricordare che in natura questo comportamento non è poi così strano, anzi, è assolutamente normale. Capita spesso, infatti che i nostri cani siano attratti da materiali organici che trovano nell’ambiente circostante, feci comprese.

Invece l’atto di mangiare le proprie feci ha invece una valenza diversa e leggermente più complessa. Spesso sono i cuccioli ad avere questo comportamento.

Il perché deriva dall’osservazione del comportamento materno. Le mamme soprattutto nelle prime settimane di vita dei cuccioli mangiano spesso le feci dei loro piccoli quando li lavano. Questo perché utilizzano un particolare modo di leccarli che induce la minzione e la defecazione. Inoltre non dobbiamo dimenticarci che il cucciolo, così come accade anche per i bambini, tende ad esplorare l’ambiente proprio attraverso l’utilizzo della bocca e quindi con la voglia di assaggiare ed ingerire qualsiasi cosa gli capiti “a tiro” comprese le feci.

In più, se il cucciolo viene lasciato spesso solo, questo comportamento sarà ancora più accentuato dalla mancanza di stimoli e dalla noia.

Quando troviamo un cane adulto che mangia le feci possiamo appoggiarci invece a diverse forme di pensiero.

C’è chi pensa a una dieta povera di sostanze nutrienti, ma gli esperti hanno subito troncato questa come unica ipotesi. Questo perché la coprofagia è stata notata anche in esemplari privi di carenze alimentari.

Anche cani con problemi nel tratto intestinale possono provare l’istinto di mangiare le feci e questo comportamento è stato visto molto spesso negli animali che vivono in un ambiente dove non hanno la libertà di muoversi come vogliono, come ad esempio il canile.

Inoltre non dobbiamo dimenticare che alcune sostanze introdotte nel cibo dei nostri animali come appetivizzanti e aromatizzanti tendono a rimanere nelle feci e purtroppo a renderle decisamente più “appetibili” per i nostri cani.

 cane mangia feci

cane mangia feci

Come prevenire la coprofagia nel cane?

  1. La prima cosa da fare per evitare che il proprio cane di grande o piccola taglia mangi le sue feci è tenere pulito il suo ambiente e quello circostante. Sicuramente la sua cuccia e il suo posticino devono essere sempre lindi, quindi non appena ti accorgi che il tuo amico a quattro zampe fa i suoi bisogni, sii veloce nel rimuovere ogni traccia.
  2. Aumentare l’esercizio fisico. quando un cane è stanco è anche più rilassato e questo lo aiuta a non dover cercare attività sostitutive per porre rimedio alla noia provata magari dalla nostra assenza o dalle nostre poche attenzioni nei suoi confronti.
  3. Evitare assolutamente atteggiamenti negativi come ad esempio mettere il muso del cane nelle proprie feci. E’ assolutamente diseducativo, senza contare che otterremo l’effetto contrario e cioè che questo comportamento aumenti.
  4. esistono sostanze che si possono somministrare alla razione di pappa giornaliera del nostro cane che rendono le feci sgradevoli e che quindi aiutano a superare questo problema. Sinceramente non lo trovo un rimedio valido e non lo consiglio in quanto lo reputo solo un semplice “pagliativo” che non risolve il problema, anzi, nel 90% dei casi il nostro cane smetterà di mangiare le feci trattate con quelle sostanze ma rimarrà attratto da quelle che non saranno trattate.
  5. Mai picchiare il cane ne in questo ne in nessun caso. Assolutamente diseducativo e non serve a risolvere il problema.
  6. La cosa più utile da fare in questi casi è armarsi di tantissima pazienza e far vedere al cane quale può essere il comportamento corretto o comunque quello che noi preferiamo. Come farlo? cercando di prevenire l’atteggiamento in questione. Quando vediamo che il nostro cane si avvicina ad una possibile “preda” cerchiamo di richiamarlo verso di noi distraendolo. appena arriva da noi, almeno all’inizio lo premiamo con un bel “bravo”, tantissime feste e se lo reputi necessario puoi anche rinforzare utilizzando un bocconcino molto appetibile, i classici “premietti”

Per concludere, bisogna ricordare che la coprofagia va corretta il più presto possibile, meglio se la prima volta che si manifesta. Il motivo è abbastanza logico: se il cane prende questa abitudine, fargliela togliere diventa un’impresa molto ardua, se non impossibile.

Leggi altri articoli scegliendo tra di questi qui sotto oppure scarica la nostra guida gratuita che ti aiuterà se hai un cane che tira al guinzaglio.

Leave a Reply