Cani anallergici: le migliori razze che non perdono il pelo

Purtroppo, capita spesso di decidere di rinunciare all’adozione di un cane per via dell’allergia al suo pelo. Grazie ai cani anallergici, questo problema, senza dubbio serio, può essere dimenticato. Voglio parlarti di questo argomento perché ritengo importante diffondere il maggior numero possibile di informazioni in merito. Solo in questo modo, infatti, è possibile garantire agli amici 4 zampe un ambiente sereno, senza dover fare i conti con problematiche di salute tranquillamente evitabili.

Perché il cane perde il pelo?

Prima di entrare nel vivo dell’elenco delle razze di cani anallergici, vediamo per quale motivo il cane perde il pelo. Ci sono varie ragioni dietro a questo fatto, sia esterne sia interne. Nel primo caso, le ragioni principali riguardano la luce del sole, ma anche la temperatura.

Per quel che concerne le ragioni interne, invece, si parla soprattutto della salute del singolo cane e della sua pulizia.

Se il cane in salute, la perdita del pelo è una condizione normalissima, legata, come già ricordato, alla temperatura e ai cambi di stagione.

La situazione a tal proposito cambia a seconda che il cane sia domestico o meno. Nel primo caso, infatti, gli amici 4 zampe perdono il pelo in maniera meno intensa ma più costante.

Se ancora non lo sai, l’allergia ai cani, nella maggior parte dei casi è dovuta ad una proteina particolare chiamata proteina Can f. Per il momento si conoscono 6 allergeni che appartengono a questa famiglia.

cani anallergici

cani anallergici

Cani che non perdono il pelo: le razze principali

Quali sono i cani anallergici? Prima di lasciarti all’elenco di queste razze vediamo come funzionano queste proteine che in molti casi sono responsabili della nostra allergia.

  • Can f1
    E’ quello diffuso maggiormente e viene secreto dalle ghiandole salivari del cane. Il 44% delle persone allergiche ai cani è sensibile a questa proteina. Il cane leccandosi trasmette l’allergene al pelo e alla cute e di conseguenza poi in tutto l’ambiente in cui vive. E’ resistente sia al calore che al lavaggio e quindi molto difficile da eliminare.
  • Can f2
    E’ il secondo allergene più diffuso ed arriva anche lui dalla secrezione delle ghiandole salivari del cane. Racchiude il 33% dei soggetti allergici. Viene trasmesso sempre attraverso leccamento ma, a differenza del can f1 è possibile eliminarlo dall’ambiente più facilemente.
  • Can f4
    Viene prodotto direttamente dalla pelle ed è presente sia nelle squame che nel pelo del cane. Ben il 60% dei soggetti è sensibile a questo allergene.

Se ci si accorge di essere sensibili al pelo del cane quello che si può fare è un test per capire quali sono gli allergeni a cui siamo sensibili.

Dopo la doverosa premessa delle righe precedenti, ecco un elenco delle principali razze di cani senza pelo e cani che non perdono il pelo.

Shih Τzu

Questo cane ha un nome che è traducibile come “piccolo leone”. Nonostante questo, del temibile felino ha davvero pochissimo! Questo cane di razza piccola è infatti tenerissimo. Di vantaggioso ha che non perde il pelo, a meno che non venga spazzolato. Chi è alla ricerca di consigli relativi ai cani anallergici deve sapere che una spazzolatura quotidiana va benissimo.

C’è chi provvede da solo e chi, invece, si arrende e richiede l’aiuto di un professionista! A prescindere dalla scelta, quello che conta è prendersi cura del proprio amico!

Barboncino

Anch’esso annoverabile tra i cani anallergici, ha tre taglie. Quali di preciso? Standard, toy e in miniatura. Razza di cani tra le più comuni al mondo – se non la più comune in assoluto – è ipoallergenica e inodore, il che rappresenta davvero una situazione ideale.

Bichon Frise

Continuiamo a parlare di cani anallergici raccontando un po’ la storia di questa razza, i cui antenati erano fedeli compagni dei marinai. Non a caso, questo simpaticissimo cane riccio ama tantissimo stare in acqua. Ipoallergenico, ha un pelo corto facile da curare e un carattere allegro ed entusiasta.

Come deve essere trattato? Procedendo con la spazzolatura e con l’arricciatura. Nel primo caso si lavora per rimuovere i peli in eccesso. Nel secondo, invece, per non lasciarli volare via. Per concludere questo brevissimo excursus, ricordiamo che il Bichon Frise è molto simile ai cani senza pelo.

Cane nudo cinese

Questi cani senza pelo sono stati usati per diverso tempo dai marinai cinesi per cacciare gli animali. Da qui deriva il loro nome. Come già detto esiste una varietà senza pelo, ma anche una che, invece, il pelo lo ha. Nel primo caso è necessario fare attenzione alla protezione della pelle.

Nel secondo, invece,è fondamentale concentrarsi sulla spazzolatura. Puliti e inodori, sono perfetti per la vita d’appartamento.

Border terrier

Cani anallergici intelligenti e affettuosi, sono anche molto obbedienti. Hanno una pelliccia ispida che richiede una spazzolatura settimanale. In generale si può dire che siano anallergici, anche se un po’ di pelo lo perdono. Il loro istinto di caccia è molto forte, motivo per cui si consiglia di tenerli lontani dai roditori se ce ne sono in casa.

Affenpinscher

Questi cani anallergici richiedono davvero poca manutenzione per quanto riguarda il pelo, ispido e molto denso. In generale, è sufficiente pettinarli una volta a settimana. Educati per cacciare i gatti, sono dei compagni davvero affettuosi!

Cairn terrier

Inclusi tra le razze di cani anallergici, sono originari della Scozia. Intelligenti, tenaci e coraggiosi, hanno un pelo doppio. Sopra si presenta più ispido. Sotto, invece, c’è uno strato più soffice, decisamente facile da pettinare. La procedura in questione va effettuata almeno una volta a settimana, così da tenere sotto controllo la perdita di pelo.

Schnauzer

Esattamente come i barboncini, questi cani anallergici sono presenti in taglia grande, normale e piccola. Eccellenti cani da guardia, hanno un pelo ispido all’esterno e soffice all’interno. Sono tra i pochi di taglia grande a non perderlo.

Cosa pensi di queste razze? Ne aggiungeresti altre o hai domande in merito ai cani anallergici? Se sì, scrivile pure nei commenti!

 

Leggi altri articoli scegliendo tra di questi qui sotto oppure scarica la nostra guida gratuita che ti aiuterà se hai un cane che tira al guinzaglio.

Leave a Reply