Akita Americano carattere e prezzo

L‘Akita Americano è una razza tra le più antiche che conosciamo: sono infatti stati rinvenuti scheletri di Akita Inu datati intorno al 3000 A.C.

La razza ha origini nella Prefettura giapponese di Akita Inu, nella parte settentrionale dell’Isola di Honshu.

Durante l’era Edo, periodo in cui vennero scoperte molte miniere d’oro, c’era l’esigenza di avere validi cani da guardia, mentre contemporaneamente prendeva piede il fenomeno del combattimento tra cani.

Per far fronte a queste esigenze, i cani di tipo Matagi vennero incrociati con il Tosa e con altri molossoidi, dando così vita all’Akita.

Per parlare di Akita Americano, dobbiamo però raccontare della seconda Guerra Mondiale: in quel periodo infatti gli Akita corsero un grave pericolo di estinzione, dato che il loro mantello veniva utilizzato per l’abbigliamento dei soldati e la loro carne come cibo.

Gli appassionati però cercarono di salvare i loro cani nascondendoli nelle campagne, dove vennero incrociati con altre razze.

Alla fine della guerra si ottennero così tre tipi di Akita: L’Akita Matagi, l’Akita da combattimento e quello da pastore.

I Giapponesi però decisero di riportare il cane allo “stato originale” ottenendo così l’Akita Giapponese, mentre i soldati americani che avevano portato con loro i molossoidi diedero origine all’Akita Americano.

Akita Americano: descrizione, carattere e prezzo

Akita Americano

Akita Americano caratteristiche fisiche

L’Akita Americano presenta una corporatura piuttosto massiccia e compatta, caratterizzata principalmente da un’ossatura pesante ed una costituzione molto solida e proporzionata.

Il cane presenta testa massiccia, con una forma tendenzialmente larga e triangolare ed occhi piccoli in un muso infossato, mentre le orecchie sono piccole e dritte, portate in avanti quasi in linea col dorso del collo, con un altezza che nei maschi va dai 66cm ai 71cm, mentre nelle femmine dai 61cm ai 66cm.

Il pelo dell’Akita Americano è doppio, dunque molto spesso, e lungo circa 5 centimetri, mentre la coda viene portata alta e arrotolata sul dorso o sui fianchi.

Per quanto riguarda invece il manto, possiamo avere qualsiasi colore come il rosso, fulvo, bianco ecc… o anche tigrato o pezzato.

I colori si devono comunque presentare brillanti e puliti, con macchie equilibrate, con o senza maschera, come ad esempio nei cani bianchi monocolore.

Inoltre il sottopelo può essere di diverso colore del mantello di copertura.

Akita Americano carattere

L’Akita Americano è caratterialmente molto simile a quello giapponese.

Si tratta infatti di un cane nobile e fiero, abbastanza permaloso e pieno di autostima.

L’Akita Americano però è un cane da guardia migliore rispetto a quello Giapponese, si affeziona di più ed è più legato agli umani anche se il suo affetto va comunque conquistato.

Infatti tende ad essere un cane molto distaccato, che tende a farsi gli affari suoi e che dunque sin da cucciolo va educato in modo fermo e coerente che se non viene addestrato in modo corretto sin dall’inizio e viene viziato, quando poi sarà cresciuto sarà impossibile fargli cambiare atteggiamento.

Il cane inoltre è più protettivo verso la famiglia e leggermente più docile rispetto alla versione Giapponese, tanto che in America viene spesso utilizzato come cane da guardia o come cane poliziotto, ma si tratta comunque di un animale dal forte istinto predatorio per cui tende a non andare troppo d’accordo con altri animali da compagnia, come ad esempio i gatti.

Akita Americano prezzo di un cucciolo

Akita americano cucciolo

Akita americano cucciolo

L’Akita Americano è un cane di una razza particolare il cui valore è abbastanza variabile in base a diversi fattori come l’età, il tipo di albero genealogico e caratteristiche fisiche e caratteriali ereditate geneticamente.

Si parla dunque di un minimo di 900,00 euro per cucciolo, anche se in media di solito gli allevamenti ne chiedono 1500,oo.

Il costo però può aumentare enormemente in base a qualità, pedigree ed eventuali titoli conquistati dai genitori.

In questi casi infatti, parliamo di un valore di prezzo che gira intorno ai 4000,00/ 6000,00 euro.

Inoltre, se decidete di acquistare il cane in un allevamento, dovrete ottenere sempre e comunque alcuni documenti come il microchip, il libretto sanitario con i vaccini contro le malattie virali ed i trattamenti antiparassitari, senza dimenticare che potrete portarlo a casa solo dopo il 60esimo giorno d’età.

Leggi altri articoli scegliendo tra di questi qui sotto oppure scarica la nostra guida gratuita che ti aiuterà se hai un cane che tira al guinzaglio.

Leave a Reply